"Naturale è il primo appuntamento in Abruzzo dedicato al vino artigianale. E' un viaggio nel mondo del vino, fatto di assaggi liberi, degustazioni guidate e conferenze. Una rassegna di grandi vini, unici come le annate, i territori e i vignaioli che li producono. E' uno stimolo alla riflessione sulla cultura alimentare e sul consumo dei nostri giorni. Ma soprattutto è un tributo alla figura del vignaiolo-contadino, ultimo custode degli equilibri naturali e produttore del nostro cibo, nonché ponte tra la modernità e la riscoperta di tradizioni antiche, sapori e profumi dimenticati."

Leggi l'articolo

 

convento capestrano2 kbkB 835x437IlSole24Ore Web

 


"In questi anni Vigna di Capestrano ha dunque potuto sviluppare bene una grande complessità regalando una grandissima beva a chi ha avuto la pazienza di aspettarlo.
L’ennesima dimostrazione delle potenza di questo vitigno che quando viene assecondato esplode nella direzione giusta. Certo, non dimentichiamolo mai, oltre la tecnica in cantina fanno tanto le condizioni particolari del Trebbiano di montagna e le tecniche di allevamento con basse rese per ettari.
Un vero gioiello della viticoltura italiana."

Leggi l'articolo

 

Vigna di Capestrano 2009 Valle Reale


"SALERNO. Erano nelle ville di un imprenditore le opere d'arte di inestimabile valore rubate in due chiese in provincia dell’Aquila _ San Nicola a Capestrano e San Giacomo Apostolo a Scoppito _ dopo il sisma. Le hanno ritrovate e sequestrate i carabinieri del Comando tutela patrimonio culturale attraverso un'attività investigativa che è durata oltre un anno."

Leggi l'articolo

 XVIII secolo Presentazione di Gesù al tempio rubata a Capestrano

XVIII secolo, Presentazione di Gesù al tempio, rubata a Capestrano


trebicchieri

Gambero Rosso - Anticipazioni Tre Bicchieri 2018  Abruzzo e Molise a: 
Trebbiano d'Abruzzo Vigne del Convento di Capestrano ’15 - Valle Reale e Cerasuolo d'Abruzzo Piè delle Vigne ’15 - Cantina Cataldi Madonna

Leggi l'articolo


scavi

"Vengono alla luce nuovi tesori dalla terra calcata dagli antichi Vestini e che ha già regalato il Guerriero di Capestrano, diventato simbolo dell’Abruzzo nel mondo. L’ultima campagna di scavi, condotta in sinergia tra pubblico e privato, ha portato alla scoperta di reperti che risalgono al VI secolo a.C., quindi coevi all’epoca del Guerriero. Si tratta di quattro sepolture, con la deposizione di armi, ritenute dagli studiosi di rilevante interesse storico. «Gli scavi hanno riguardato un’area dell’abitato e una della necropoli», spiega Oliva Menozzi, docente di archeologia classica all’Università D’Annunzio di Chieti, «e abbiamo rinvenuto quattro sepolture: due di adulti, una di un bambino di poco più di due anni e una di un feto, quest’ultima senza corredo. In particolare, sono state recuperate una spada corta e una lancia, di cronologia interessante, in quanto contemporanee al Guerriero" di Romano Scopano

Leggi l'articolo


capestrano45

Rievocazioni storiche  e archeologia sperimentale (VesGentes e Archeoclub), scavi didattici per grandi e piccini con laboratori (UniCh), assaggi e degustazioni a base di piatti “vestini”, visite agli scavi, brevi lezioni e dimostrazioni pratiche di archeo-speleologia (ASD NATURA Abruzzo), processioni rituali, visita alla mostra “Popoli e terre della lana. Tradizioni, culture e sguardi sulle vie della transumanze tra Iran e Italia” a cura della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo (MIBACT), con le foto del fotografo Mauro Vitali.

Leggi l'articolo


borgo

Venticinque film provenienti da dodici Paesi diversi: sono i cortometraggi selezionati per la prima edizione di StranoFilmFestival, in programma dal 25 al 27 agosto a Capestrano, nella Valle del Tirino. Davvero tanti i lavori arrivati, tutti di ottima qualità.

Le proiezioni avranno luogo nel Castello Piccolomini e all’interno dell’antichissima chiesa di San Pietro in Oratorio di Capestrano. Tra i film in concorso a StranoFilmFestival: Atlante 1783 di Maria Giovanna Cicciari che ha partecipato al Festival di Venezia, Belva Nera di Matteo Zoppis e Alessio Rigo dei Righi, film vincitore del premio Fresnes’ Prisoners, Tomba del Tuffatore di Yan Cheng e Federico Francioni, finalista al Bellaria Film Festival.

Leggi l'articolo


Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per analisi e servizi di condivisione sui social network.